Archivio

Post Taggati ‘pronto’

Il Balkan beat è pronto ad invadere l’Europa

13 Gennaio 2007 Commenti chiusi


La rotta musicale degli Rom dell’Est europeo, perdendo i riferimenti in un mondo globalizzato, ha cambiato direzione finendo direttamente nella cultura musicale urbana europea. Questa deviazione ha portato le sonorità eclettiche dell’Est europeo, ?del nostro oriente?, nel mondo dei club, innestando una rilettura stilistica delle tradizioni attraverso la lente della modernità.

Qui gli strumenti tradizionali ? violini, fanfare, percussioni e chitarre ? hanno incontrato i moderni beats e le nuove armonie dei suoni digitali, in un processo che incorpora il passato e il presente, le tradizioni con le sperimentazioni musicali.

Il risultato è uno stile inebriante che ha dato origine ad una nuova scena musicale ? Balkan beats ? che crea connessioni profonde tra la cultura musicale elettronica e le sonorità energetiche dell’Est, senza rimanere appesantita né da derive tradizionaliste né da omologazioni estranianti dalla modernità.

Un nuovo sound è stato così creato: ecco allora, una musica apolide libera di muoversi per il mondo e capace di far muovere.

Questo fenomeno musicale si presenta, da una parte, come l’emblema del mondo pervaso dai fenomeni della globalizzazione ? frontiere permeabili, identità mobili, nuove tecnologie ? e dall’altra come l’essenza stessa della vita da migrante. Mentre la globalizzazione sfuma i confini culturali e favorisce la mobilità delle persone, l’esperienza migrante instaura una dialettica culturale ? provocando delle crisi identitarie ? da cui poi nascono le identità culturali ibride.

Non a caso i principali protagonisti di questa scena musicale sono musicisti, dj, produttori, che dall’est europeo sono emigrati verso occidente ? o viceversa ? e che hanno saputo superare la tensione insita nel destino dei migranti, attraverso un’attività di riciclaggio del proprio bagaglio culturale.

Per dirla con le parole di Balcanica e Balkanizer, due collettivi dietro ai quali si celano Nevenko Buan e Ivan Redi (Balkanica) e Nevenko, Irina, Vedad, Kurt, Rici, Khaled (Balkanizer), stabilitisi a Graz in Austria: ?… nel nostro caso le frustrazioni balcaniche dei destini dei migranti sono un lontano passato, e la nostra origine geografica è diventata un motivo d?orgoglio. Le nostre serate ?Balkanica? nei club sono diventate il luogo dove la cultura europea occidentale e sud orientale s?incontrano e si permeano. La nostra musica gira sulle stazioni radio, non come un esotico elemento dei malinconici migranti dai Balcani insanguinati, ma come valoroso contributo alla cultura occidentale urbana?.

Continua a leggere…

Categorie:Senza categoria Tag: , , , ,